Rassegna stampa Escapizm

“Diana Winter: esordio che promette germogli.(…) è un disco sincero, che colpisce per la maturità delle canzoni sia in sede di scrittura che di interpretazione (la ragazza ha 22 primavere alle spalle). C’è una sicurezza, in lei, che sconcerta, come se non avesse fatto altro che incidere dischi.”

(Libero)

“Ci sono dischi che stufano subito. Altri ti rapiscono e spalancano finestre su nuovi mondi. Diana mastica soul e jazz da sempre e canta con intensità che porta via. Un bel sottofondo serale.”
(Natural Style)

“ La Winter si accosta all’album d’esordio con la maturità artistica della grande cantautrice. La sua voce è distesa e piena, gli ospiti sono di prim’ordine (…) Un progetto organico, pensato, ispirato, realizzato con sensibilità e competenza.”
(Tribe)

“Che sia suonato bene non dice abbastanza di questo disco (…) Il mondo in cui si è mossa Diana sta fra folk,pop e soul (…). Never Ending Tale ha una freschezza primaverile(…) Rain avvolge come una tazza di tè e una coperta tiepida. “
(Il Corriere della sera)

“Primadituttto è cantautrice; scrive i suoi brani e poi li colora con arrangiamenti raffinati e con la sua cordialità di fraseggio.”
(Il Giornale)

“Mischia soul e pop con classe e musicisti di livello internazionale ”
(Maxim)

“Escapizm è un lavoro di spessore internazionale (…)Il che non significa che si tratti di un prodotto pop di stagione, ma semmai di disco a lento rilancio, perché oltre ai singoli c´è di più. Una vera sorpresa per gli amanti del soul pop raffinato”
(la repubblica) 

“Suona soul e jazz, ma con straordinaria freschezza dei suoi 22 anni.”
(L’unità)

“Diana Winter è una cantautrice che pensa la musica in termini di freschezza. Fresco è il suo modo di pensare a soul e jazz (…)come il suo album di debutto notifica chiaramente.”
(La Nazione)

” E ora per Diana Winter, c’è l’esordio discografico. (…)Musica raffinata, colta, ma piacevole all’orecchio, quella dell’artista fiorentina “
(Panorama)

 “Il talento c’è e il pugno di canzoni che ci consegna è indubbiamente gradevole )
(Alias de il Manifesto)

“Soul e jazz “freschi” per un album di debutto dal respiro internazionale”
(Gioia)

“Affine allo spirito jazz con influenze soul è Escapizm, rimarchevole debutto “
(Io Donna)

“Regina della musica colta italiana”
(Corriere della Sera)

“Un trionfo”
(Il Mattino)

“La sua voce è densa di emozione- impreziosita da morbidi suoni di chitarra e una voce enormemente dinamica, un’affascinante esperienza di ascolto”
(Neuburger Rundshau)

“ (...) e illuminano "One" degli U2 dove miss Todrani duetta ad altissime quote con l'altra vocalist Diana Winter ”
(IL TEMPO)

“ Supelativa ”
(WALL STREET ITALIA)

“ Con lei canta Diana Winter (...) «e quando intrecciamo le nostre voci mi sembra di sentire la mia raddoppiata» dice Giorgia, felice d' aver scovato una 'perla'.”
(LA REPUBBLICA)